venerdì 2 Agosto 2019
ore 21:00

Torano Nuovo


AssociazioneMusicale FrankZappa

Montepulciano d’Abruzzo Blues 2019 – XIII Edizione



Torna l’appuntamento estivo con il Montepulciano d’Abruzzo Blues, rassegna internazionale dedicata alla tradizione musicale del Blues americano e la degustazione dei vini del nostro territorio, organizzata con impegno e passione – ormai da 13 anni – dall’Associazione Musicale Frank Zappa.
Nelle splendidi cornici di cinque borghi della Val Vibrata avremo l’opportunità di divertirci insieme secondo la storica formula che nel tempo avete imparato ad apprezzare.

L’ingresso è rigorosamente GRATUITO.

Le cantine che aderiscono all’iniziativa sono:
Vini Biagi
Cantina Colonnella
Vini Cordoni
Vini Monti
Azienda Agricola Camillo Montori
Azienda Agricola Maurizi
Emidio Pepe
Cantina Strappelli
Cantina Tenuta Torretta
Torri Cantine

Saranno presenti stand gastronomici.

Programma:

VENERDI’ 5 LUGLIO @ Controguerra – Piazza Garibaldi
Inizio concerto ore 21:30

NATHANIEL PETERSON DUO
Nathaniel Peterson nasce a Memphis, Tennessee. Giovanissimo si trasferisce a Detroit dove entra in contatto con i grandi artisti della città quali Mitch Ryder e Iggy Pop dai quali apprende il suo stile. Negli anni “70 Nathaniel si trasferisce in Inghilterra e suona con Jim Keltner (E. Clapton), Spencer Davis, Coco Montoya (J. Mayall).
Negli anni ’90 è stato per lungo tempo la voce leader dei Savoy Brown; artista particolarmente dotato e flessibile, unisce la grinta del rock-blues con l’autenticità e sensibilità dello stile John Lee Hooker, caratteristica propria dei musicisti afroamericani.

TREVES BLUES BAND
“70 IN BLUES” è il nuovo tour con cui la TREVES BLUES BAND sarà protagonista sui palchi di tutta Italia per celebrare come si conviene il suo leader, FABIO TREVES, che nel 2019 festeggia i suoi 70 anni di una vita dedicata al Blues.
L’avventura della TREVES BLUES BAND nasce nel 1974 quando un giovane armonicista di Lambrate decide di partire con una “missione impossibile”: divulgare i valori del Blues, la sua storia e i suoi grandi interpreti. L’armonicista in questione è FABIO TREVES, da qui in poi ribattezzato il “Puma di Lambrate”, che con la sua band ha viaggiato in lungo e in largo per l’Italia e per il mondo e ha tenuto alta la bandiera del BLUES italiano. I suoi concerti sono un viaggio nella storia di questa musica, dai primi canti di lavoro a quello arcaico e campagnolo, dal blues elettrico di Chicago a quello più moderno.
FABIO TREVES ha al suo attivo numerose collaborazioni con vere e proprie leggende del blues con cui ha suonato nel corso della sua carriera, come Sunnyland Slim, Johnny Shines, Homesick James, Billy Branch, Dave Kelly, Paul Jones, Alexis Korner, Bob Margolin, Sam Lay, David Bromberg, Eddie Boyd e Mike Bloomfield. Ha ospitato nei suoi dischi e suonato dal vivo con Roy Rogers, Chuck Leavell, Willy DeVille, John Popper, Linda Gail Lewis, Warren Haynes ed è l’unico artista italiano ad aver suonato sul palco con il grande genio Frank Zappa. Il Puma ha prestato la sua armonica anche a molti artisti italiani, suonando nei loro dischi. Ne citiamo alcuni: Branduardi, Bertoli, Elio e le Storie tese, Finardi, Graziani, Shapiro, Baccini, Giorgio Conte, Ferradini, Cocciante…
Nel 2011 Treves ha realizzato il suo progetto di un nuovo spettacolo musicale “Blues in Teatro”: un passo in avanti verso la diffusione popolare della musica origine, una scommessa vinta alla grande e un tour indimenticabile che ha portato nei teatri di tutta Italia quasi 4000 persone, cosa mai successa a una blues band prima della felice intuizione del Puma di Lambrate.
Nel 2014 la TBB ha festeggiato i suoi 40 anni con un tour teatrale di grande successo che ha inanellato una serie di entusiastici sold out. Il concerto conclusivo di questo storico “TOUR dei 40 ANNI” si è tenuto all’Auditorium di Milano davanti ad oltre 1000 spettatori, un vero evento musicale impreziosito dalla partecipazione di musicisti amici del Puma, come Eugenio Finardi, Stef Burns, i musicisti di Elio e le Storie Tese, Paola Folli, che hanno voluto festeggiare con lui questo storico traguardo di fronte ad un pubblico di fans in delirio.
Il 7 dicembre 2014 a Fabio Treves è stato conferito l’AMBROGINO D’ORO, importante onorificenza del Comune di Milano e la sua foto è stata inserita dalla rivista “Rolling Stones” nel numero di febbraio 2015 intitolato “Le 100 facce della musica italiana”.
Nel 2015 la TBB ha fatto da supporter ai Deep Purple nel loro tour italiano e nel 2016 la band è stata eccezionale opening-act al concerto di Bruce Springsteen al Circo Massimo di Roma il 16 luglio.
Sempre nel 2016 è uscita, per la collana “BLUES IN VINILE” della DeAgostini, la ristampa di “SUNDAY’S BLUES”, registrato nel 1988 con ospiti illustri del calibro di Chuck Leavell e Dave Kelly.
Nel 2018 Fabio è stato ospite dei Supersonic Blues Machine condividendo il palco e duettando con il leggendario Billy F. Gibbons degli ZZ TOP.


SABATO 13 LUGLIO @ Corropoli – Piazza Piè di Corte
Inizio concerto ore 21:30

SARA ZACCARELLI TRIO
Sara Zaccarelli si avvicina alla musica prestissimo, da quando è una bambina di 11 anni. Dal 2001 al 2006 canta per diversi musical tra cui “Jesus Christ Super Star” e “Lo spettacolo sta per cominciare”, musical dedicato alla vita e alle scoperte di Guglielmo Marconi, con il gruppo Canticum di Bologna. Nel 2006 prende parte ad un quartetto vocale i “VIP 2006” con cui nel 2007, canta al Teatro delle Celebrazioni di Bologna, in apertura al concerto annuale “Alma Jazz Festival”. Dal 2010 ad oggi ha cominciato un percorso alla scoperta della musica black manifestando particolare passione per il blues e il soul. Questa passione l’ha portata ad incontrare alcuni dei più importanti esponenti italiani di questo genere quali il batterista Vince Vallicelli e l’hammondista Pippo Guarnera. Collaborazioni durate anni che l’hanno portata sui palchi di diversi festival blues tra i quali Wine and Blues Festival di Cusercoli, il Popoli Blues Festival in Abruzzo, Blue notes in Alatri e tanti altri. Nello stesso periodo conosce i Groove City, gruppo soul di Bologna con cui nel 2011 canta al Porretta Soul Festival accanto ai celebri americani Sax Gordon e Toni Green.

FIST FULL OF FUNK
ALIX ANTHONY & LEBURN MADDOX
Alix Anthony ha suonato con alcune delle più grandi leggende della musica del pianeta, tra cui la James Brown Band & Larry Graham. Il musicista di New York che da tempo vive a Londra è molto apprezzato e richiesto per il suo talento vocale e soprattutto per gli eccellenti assoli di chitarra. Ha uno stile frizzante che spazia fra rock, blues, funk e soul: i suoi live mescolano brani originali e un variegato repertorio di cover da Jimi Handrix ai Deep Purple fino a Prince. Ha all’ attivo vari tour all’estero in USA, Canada, Hong Kong, Belgio, Olanda, Francia e Dubai.

La carriera di Leburn Maddox inizia a metá anni ’70 come giovane chitarrista ventenne dell’Atlantic Records, in occasione di registrazioni discografiche per Jimmy Castor, uno dei principali artisti dell’etichetta insieme a James Brown e George Clinton. Diventa componente della “Jimmy Castor Band” e con questo ha l’occasione di condividere il palco con grandissimi artisti come: Chaka Khan, Patti La Belle, Lionel Ritchie, Mr Bill Withers, Kool & the Gang, Mother`s Finest, Gil Scott Heron, Chic, KC & The Sunshine Band e tanti altri. Ha avuto anche l’occasione di suonare con lo straordinario bluesman John Lee Hooker. Dopo due anni di permanenza ad Hong Kong (95-97) con l’artista californiano Bruce Parker, Leburn emigra nel Regno Unito dove continua la sua attivitá musicale aprendo i concerti di Debbie Harry & Blondie, Chaka Khan, Marcus Malone, Lightnin Willie, Giles Hedley & the Aviators and The Hamsters.
Straordinario showman, le sue composizioni sono estremamente coinvolgenti e dal sound brillante; il suo repertorio live, tra Funk, Blues, Soul e Reggae, comprende anche numerose rivisitazioni dei grandi della Black Music con cui ha avuto il piacere di lavorare.

VENERDì 19 LUGLIO @ Torano Nuovo – Location TBA
Inizio concerto ore 21:30

SARA BERNI DUO
Sara Berni ed Egidio Marchitelli reinterpretano, una voce, una chitarra, loops ed effetti, Standards Blues e brani dal sapore bluesy condendoli di Soul, Jazz, Funk, Swing, Rock, come solo due artisti “Crossover” come loro sanno fare. Ed il Blues all’improvviso diventerà così semplice eppure così profondo, così lontano eppure così amichevole, da portarci a “casa”.
Leader della Sara Berni Blues Band, programmata ogni mese e considerata dall’House of Blues italiana (Big Mama, Roma), la migliore band rappresentativa del genere, è stata l’unica scelta nel 2019 dal Festival dell’Arte Americana in Italia (OnStage!Festival) per raccontare in musica l’evoluzione e contaminazione del Blues nel nostro paese. Tra le collaborazioni vanta Dean Bowman, solista degli Screaming Headless Torsos.
Apprezzata per anni come leader dei Bianca Blues e i 7 Soul, esponente bianca d’eccezione nelle più quotate rassegne e festival Blues, Gospel e Soul, solista su Radio2 Rai con Max Giusti, corista e spalla per i più grandi artisti italiani, spalla per Sting nel 2000 turnista per RDS, Radio Capital, Rai e Mediaset, autrice premiata dal Billboard Song Contest americano.
Egidio Marchitelli, chitarrista e arrangiatore, definito “crossover” per la sua capacità di adattarsi e di mutare forma e linguaggio in vari generi musicali che lo ha portato a suonare in diversi contesti musicali come orchestre televisive, orchestre sinfoniche, spettacoli teatrali, tournée pop formazioni swing e jazz, collaborando con artisti come Dionne Warwick, Josè Feliçiano, Noa, Nina Zilli, Karima, Fabrizio Bosso, Teresa De Sio, Gió Di Tonno, Piji, Antonello Salis, Nick The Nightfly, Sarah Jane Morris, Lucio Dalla, Massimo Moriconi, Michele Rabbia, Massimo Nunzi, Stefano Dibattista, Roy Paci e tanti altri. E’ endorser dv mark, d’orazio strings, magrabo guitar straps.

RIKI MASSINI & CLIVE BUNKER
Riki Massini è un ragazzo cresciuto nella musica. Chitarrista rock e blues biellese, ha calcato i più prestigiosi palchi europei e ha collaborato con Gary Pickford Hopkins (Rick Wackeman, Wild Tourkey), Louisiana Red, Tommy Emmanuel, Paul Jones (The Blues Band), Graham Walker (Gary Moore), Gleen Cornick (Jethro Tull, Wild Tourkey). Nel 2016 Riki è stato invitato come rappresentante italiano al Chicago Blues Festival, il festival blues più importante del mondo, dove ha avuto la possibilità di esibirsi con il leggendario Fernando Jones. Ha aperto i concerti di musicisti internazionali di grandissima fama come: JOE COCKER, JETHRO TULL, JOE BONAMASSA, LOUISIANA RED, TAJ MAHAL, KENNY NEAL, WATERMELON SLIM, IKE TURNER, TREVES BLUES BAND, SCOTT HENDERSON, NINE BELOW ZERO, OTIS TAYLOR, ERIC BELL (THIN LIZZY), BARRY McCABE, MICK TAYLOR e molti altri.

Nato a Luton (a nord di Londra) il 30 dicembre 1946, Clive Bunker nel 1967 suonava insieme a Mick Abrahams nei McGregor’s Engine, una delle tante band inglesi che diede vita al blues revival nella seconda metà degli anni Sessanta. In quell’anno avvenne l’incontro con Ian Anderson e Glenn Cornick, e i quattro diedero vita ai Jethro Tull.
Bunker, batterista solido, dotato di buona tecnica ma soprattutto di grande gusto e dinamismo, fu il “ritmo” dei primi quattro album dei Jethro, da This Was (1968) al celebre Aqualung (1971) passando per Stand Up (1969, dove ebbe modo di dimostrare la propria ecletticità alle percussioni) e Benefit (1970). Sua la “firma” inconfondibile di grandi classici come “My Sunday Feeling”, “Nothing is Easy”, “Bourrée”, “To Cry You a Song”, “Cross-eyed Mary”, “Aqualung” o “Locomotive Breath, per citare i successi più noti dei primi Tull.
Lasciò i Jethro all’apice del successo per una vita più tranquilla (si sposò poco dopo, e quindi si dedicò ai cani, sua grande passione) ma senza smettere di suonare: formò infatti dapprima i Jude con l’ex chitarrista dei Procol Harum Robin Trower e – dopo una pausa – dal ’74 ha suonato in innumerevoli band del panorama blues-rock inglese, senza mai perdere di vista l’attività dei Jethro (il suo carattere mite e bonario gli ha fatto mantenere ottimi rapporti con Anderson e compagni). Ricercato session-man o membro full-time, ha suonato dapprima con i Blodwyn Pig, quindi con Steve Hillage (in tour nel ’76) prima di formare gli Aviator, band che collezionò due album e un discreto successo (Mick Rogers, della Manfred Mann’s Earth Band era il chitarrista) prima di sciogliersi. La lista di collaborazioni di Clive negli anni ’70 e ’80 è lunga: si va da Steve Howe (Clive è nel primo album del chitarrista degli Yes) agli Elecric Sun di Uli Jon Roth, ai Poor Mouth e gli stessi Manfred Mann. Clive ha anche lavorato su alcuni video didattici per batteria (Drum Tuition, 1995 tre volumi) e non ha mai smesso di suonare insieme all’amico Mick Abrahams, sia nei progetti solisti che con i Blodwyn Pig. Recentemente Clive ha suonato con la prog band Solstice (due cd all’attivo), con la cantautrice Vikki Clayton, ha preso parte al progetto Eleanor Rigby e soprattutto nel 1998 ha pubblicato “Awakening”, il suo primo album solista in cui suonano Ian Anderson e Martin Barre.

VENERDI’ 26 LUGLIO @ Alba Adriatica – Piazza IV Novembre
Inizio concerto ore 21:30

FRANCESCO PIU
Una miscela esplosiva di blues, funky, rock e soul in chiave acustica. Questa la formula del sound di Francesco Piu, cantante e chitarrista sardo nato nel 1981. Accompagna la propria voce con strumenti quali chitarra acustica, dobro, weissenborn, banjo, lap steel e armonica. Negli ultimi anni si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama del blues italiano ed internazionale. Ha partecipato ad alcuni tra i più importanti festival del genere (IBC Memphis, Cognac Blues Passions, Blues To Bop, Blues Sur Seine, Pistoia Blues, Narcao Blues, Magic Blues, Santa Blues de Tenerife, Blues en Bourgogne, Salaise Blues, Milano Jazzin Festival, Vache De Blues, Schtumm, Trasimeno Blues per citarne alcuni). Francesco ha avuto l’onore di aprire concerti per grandi artisti quali John Mayall, Johnny Winter, Jimmie Vaughan, Robert Cray, Charlie Musselwhite, The Derek Trucks Band, The Fabulous Thunderbirds. E ancora Doyle Bramhall II, Sonny Landreth, Joe Bonamassa, Larry Carlton, Robben Ford, Albert Lee, Trombone Shorty, Brent Mason, Joe Louis Walker, Eric Sardinas, The Holmes Brothers, Vintage Trouble. Ha calcato il palco con artisti del calibro di Tommy Emmanuel, Eric Bibb, Roy Rogers, Matt Schofield, Guy Davis, Bob Stroger, Andy J.Forest, Sugar Blue, Watermelon Slim, Kevin Welch, Sandra Hall, Davide Van De Sfroos, Eugenio Finardi, Fabio Treves e molti altri.Dopo aver vinto le selezioni nazionali si è esibito nel gennaio 2010 all’INTERNATIONAL BLUES CHALLENGE di Memphis, Tennessee come rappresentante italiano.Ma questo non è l’unico dei riconoscimenti conferiti a Francesco Piu: nel 2003 primo premio al concorso “Blues From Sardinia” al Narcao Blues Festival, nel 2008 primo premio al “Out of the Blue’s” di Samedan (SWI) e nel 2011 si aggiudica il prestigioso “Premio Maria Carta”.Il 28 maggio 2015 suona al PARLAMENTO EUROPEO di BRUXELLES nell’ambito della conferenza stampa di presentazione dell’ European Blues Challenge 2016.

JUWANA JENKINS & THE HAWKS
Conosciuta per il suo marchio di fabbrica “feel good”, la sorridente e “dalle prestazioni energetiche” Juwana Jenkins Philadelphia delizia ed eleva il pubblico con il suo inconfondibile soul e la sua voce dalle distintive influenze gospel. Juwana è apparsa Su moltissimi palcoscenici nel mondo (Stati Uniti, Europa e Asia) suonando con un vasto assortimento di musicisti di tutto rispetto, tra cui i vincitori del “Music Academy Award” Ondrej Pivec e Roman Pokorny (2 volte vincitore del premio “Jazz Academy”), CharlieSlavik, Jan Korinek, Steve Walsh, Martin Lehky, Marcel Flemr, Peter Eichler Sr., Jiri Hokes, Kare Herman, Peter Berki, Jan Kares, Jakub Zito, e tanti altri.

VENERDI’ 2 AGOSTO @ Nereto – Location TBA
Inizio concerto ore 21:30

MIKE SPONZA BAND
Mike Sponza esordisce nel 1997 con l’album “News for You. Nel 2003 pubblica “Mike Sponza”, il suo omonimo album da solista. Nel 2005 lancia il concept discografico “Kakanic Blues”, primo album realizzato con l’ensemble “Mike Sponza & Central Europe Blues Convention”, che comprende alcuni tra i principali esponenti della scena blues/jazz del Centro Europa. Nel 2006 Mike pubblica il dvd “Live In Italy” con la formazione centroeuropea e il leggendario chitarrista californiano Carl Verheyen. Nel 2008 esce il disco “Kakanic Blues 2.0”, che coinvolge ben 25 musicisti da 12 stati europei. Tra il 2011 e il 2012 Mike pubblica “Continental Shuffle”, un doppio in cui raggruppa quasi 40 musicisti alle prese con brani originali interpretati in sorta di “song crossing” reciproco. La collaborazione con Bob Margolin, leggendario membro della Muddy Waters Band, si è concretizzata durante il tour che ha totalizzato sold out in Francia, Germania, Olanda, Belgio, Danimarca, Ungheria, Slovenia, Serbia, Croazia e Austria. Margolin ha poi scelto la Mike Sponza Blues Convention per la produzione del suo nuovo album ufficiale pubblicato negli Stati Uniti per la Vizztone Record e distribuito in tutto il mondo da marzo 2012 (decima posizione nelle Blues Charts USA), con il quale ha ricevuto la nomination ai BMA ’12 come migliore artista di blues tradizionale. Nel 2013 esce “Mike Sponza & Orchestra”, album e dvd realizzati dal vivo con l’Orchestra Sinfonica della RTV Slovenia: brani originali di Mike arrangiati per un ensemble di 40 elementi. Il 2016 è l’anno di “Ergo Sum”, non solo un album blues, ma un progetto rivoluzionario e originalein cui la lingua e la cultura latina incontrano il blues. Nell’album, prodotto negli Abbey Road Studios di Londra, suona con Mike Sponza anche Dana Gillespie, dalla carriera artistica tanto lunga quanto prestigiosa, ricordata in particolare per la sua interpretazione della Maddalena in Jesus Christ Superstar e la sua unione artistica e sentimentale con David Bowie (è di Dana la voce in Ziggy Stardust). Negli ultimi anni Mike Sponza ha inoltre collaborato con Georgie Fame, Pete Brown, Lucky Peterson e Louisiana Red.

SHERRITA DURAN & THE HAWKS
Una voce calda come la sua California, un timbro morbido e vellutato, del tutto particolare, un’estensione senza confini e un’ottima tecnica che le permette grande versatilità in ogni stile musicale; una fortissima passione fin da piccola per la lirica e i musical; un innato talento compositivo: Sherrita è davvero un’artista a tutto tondo.
Nata e cresciuta a Fresno (California), Sherrita si trasferisce molto presto a Los Angeles dove nel 1992, quando la sua carriera artistica è già avviata, si laurea in Opera Lirica, Musica e Arti Vocali presso l’Università South California.
Già giovanissima si esibisce sui palcoscenici più prestigiosi degli Stati Uniti (Dorothy Chandler Pavilion, Los Angeles Opera, Pasadena Performing Arts Center e Mark Taper Forum) e del Canada (Ford Theatre for the Performing Arts di Toronto); gira l’Europa (Germania, Francia e Austria) in tournée con The Albert McNeil Jubilee Singers.
Il suo talento non tarda a farsi scoprire e sin dagli esordi della sua carriera Sherrita si misura con un repertorio vastissimo: dalla lirica al pop, dal gospel al jazz, dalla musica Soul alla musica dance e hip-hop, dal rhythm and blues al musical.
Sherrita è attualmente impegnata in diversi progetti paralleli alla sua professione di docente di canto e dal 31 Dicembre 2014 e’ impegnata con la tournée teatrale del musical The Sisters, La Via Del Successo, dove ricopre un ruolo di protagonista con altre 2 cantanti.
Dal dicembre 2011 insieme al marito ha cominciato un progetto nelle carceri italiane, chiamato “Smile Of Grace” dove esegue concerti di musica Gospel per i detenuti e il personale delle carceri, portando attraverso la musica un messaggio di Amore, Gioia, Perdono, Speranza. Sostenuta da una non comune versatilità vocale che le permette di spaziare dal gospel, alla lirica e al musical, Sherrita esprime il suo canto interiore con passione e originalità, accompagnata dagli arrangiamenti del produttore musicale Gianmaria Scattolin.

Montepulciano d'Abruzzo Blues 2019 - XIII Edizione

***

Non perdere questo evento !
Utilizza il tuo calendario:



Scopri la location:

AssociazioneMusicale FrankZappa